I percorsi educativi di quest’area si sviluppano attraverso una didattica alternativa, emozionale e inclusiva, con l’idea di valorizzare la relazione per poi lavorare sulla motivazione ed in seguito sulla didattica. Tali percorsi si dividono in tre grandi aree progettuali, in base al bisogno, all’età anagrafica e di sviluppo dei destinatari.